Archivio storico della Camera dei Deputati

Vai all'home page del sito web Archivio storico della Camera dei Deputati

Itinerari fotografici

Il breve itinerario fotografico che si propone in queste pagine ripercorre la storia del Palazzo di Montecitorio da quando, trasferita la capitale del Regno d'Italia a Roma nel 1871, fu scelto come sede della Camera dei deputati.
Le immagini raccolte, tratte prevalentemente dai fondi dell'Archivio storico della Camera dei deputati, documentano le importanti trasformazioni architettoniche che hanno interessato il Palazzo e l'Aula a partire dalla fine del XIX secolo, gli ambienti di lavoro negli anni del Regno e nei primi anni della Repubblica.
Sezioni apposite sono dedicate ai disegni di Ernesto Basile e alle carte d'archivio.

L'ampliamento del palazzo
L'ampliamento del palazzo

Nel 1902 il Ministro dei Lavori Pubblici Balenzano affid˛ a Ernesto Basile i lavori di sistemazione definitiva e di ampliamento del Palazzo del Parlamento.
Il progetto, approvato nel 1904, prevedeva la costruzione di un nuovo edificio alle spalle del Palazzo di Montecitorio e, conseguentemente, un imponente intervento urbanistico nell'area circostante.
I lavori furono completati nel 1918.

L'aula
L'aula

La prima Aula, progettata da Paolo Comotto e inaugurata nel 1871, si dimostr˛ presto inadeguata e i lavori dell'Assemblea furono trasferiti in un'Aula provvisoria in attesa di una sistemazione definitiva.
La nuova aula, progettata da Ernesto Basile, fu solennemente inaugurata il 20 novembre 1918.

Gli ambienti di lavoro
Gli ambienti di lavoro

All'interno del palazzo, oltre all'Aula, numerosi ambienti rivestono un particolare interesse architettonico e storico.
Con il mutare delle esigenze legate alla vita parlamentare molti di questi ambienti nel corso degli anni hanno subito profonde modifiche nella struttura, negli arredi e nella destinazione d'uso.
Attraverso le foto d'epoca di quegli ambienti nei diversi periodi storici Ŕ possibile seguirne la graduale trasformazione.

Gli arredi Basile
Gli arredi Basile

Coerentemente con il principio modernista della progettazione integrale, Ernesto Basile ide˛ ed elabor˛ il progetto degli interni del nuovo palazzo secondo una visione unitaria, disegnando personalmente arredi fissi e mobili, decorazioni e rivestimenti di tutti gli ambienti di rappresentanza e degli uffici.
Parte di questi disegni furono effettuati nel periodo dei lavori di ampliamento e sistemazione del palazzo (1904-1918) e parte negli anni successivi all'inaugurazione (fino al 1927).

Architettura d'Archivio
Archivio digitale
Pio La Torre
Inventari digitali