Archivio storico della Camera dei Deputati

Vai all'home page del sito web Archivio storico della Camera dei Deputati

Assemblea Costituente 1946 - 1948

Prima seduta dell'Assemblea Costituente, 25 giugno 1946
La creazione di un'Assemblea Costituente era stata delineata sin dal 1944 nel decreto legislativo luogotenenziale 25 giugno, n. 151: in tale decreto si prevedeva che la forma istituzionale dello Stato sarebbe stata demandata ad un'apposita Assemblea "a tal fine eletta" dal Paese. I mutamenti intervenuti nel quadro politico postbellico trasformarono questa fisionomia delineata per la Costituente.
Due sono infatti le vere carte di nascita dell'Assemblea Costituente: la prima è la legge elettorale politica 10 marzo 1946, n. 74, che dettava le norme per la sua elezione; la seconda è il decreto legislativo luogotenenziale del 16 marzo successivo, n. 98, nota come "seconda costituzione transitoria", che affidava alla diretta scelta popolare, da effettuarsi attraverso un referendum da svolgersi contemporaneamente all'elezione dell'Assemblea Costituente, la scelta sulla forma istituzionale dello Stato (articolo 1).
All'Assemblea vennero assegnati limiti cronologici ben precisi: essa infatti avrebbe dovuto concludere i suoi lavori entro l'ottavo mese dalla sua prima riunione, termine prorogabile non oltre i quattro mesi. L'Assemblea adattò per il proprio funzionamento il regolamento interno della Camera del 1° luglio 1900 con le successive modificazioni fino al 1922 come era stabilito nel decreto legislativo luogotenenziale 16 marzo 1946, n. 98.
Tale regolamento venne successivamente adottato in via definitiva, con poche modifiche costituite dalla creazione della Commissione per la Costituzione e di quella per i trattati internazionali, su proposta della Giunta per il Regolamento nella seduta del 15 luglio 1946.
L'adozione "de plano" di questo regolamento significò innanzi tutto l'adozione della struttura in Gruppi parlamentari della precedente Camera dei deputati e delle modalità di funzionamento a cominciare dal ricorso al voto segreto, dall'uso del diritto di interpellanza, interrogazione e mozione, che rafforzò l'identità di Assemblea sovrana di fronte all'esecutivo, da cui scaturì quella contrapposizione con il Governo a cui il decreto legislativo luogotenenziale 98 lasciava delegato il potere legislativo.

Il materiale dell'Assemblea Costituente contiene anche il registro dei verbali e degli incarti di segreteria relativi alla Commissione per i Trattati Internazionali che operò dal 20 luglio1946 al 4 marzo 1948, esaminando in particolare il trattato di pace firmato a Parigi nel 1947[1]. Si rammenta che i verbali dell'Ufficio di Presidenza dell'Assemblea Costituente sono contenuti nel registro n. 12 della serie dei Verbali dell'Ufficio.

bb. 143+1, voll. 6, regg. 25+1 - Inventario analitico (1999)[2]
- Inventario analitico informatizzato con immagini digitali allegate ad ogni singola unità archivistica descritta (2001)
Strumenti
RICERCA
Pubblicazioni correlate
  • 50° anniversario della Repubblica italiana. Dalla Consulta alla Costituente. Raccolta di documenti del periodo di transizione costituzionale
    Roma, 1996, pp. X-86
Inventari digitali correlati

Archivi fotografici

L'aula
Particolare del fregio al disopra delle tribune nell'aula Basile, inaugurata nel 1918
Particolare del fregio al disopra delle tribune nell'aula Basile, inaugurata nel 1918
Pulizie in Aula
Pulizie in Aula
Aula attuale
Aula attuale
Armature metalliche di copertura dell'Aula
Armature metalliche di copertura dell'Aula
Seconda metà  degli anni '30 - modifiche dell'Aula successive al 9 maggio 1936
Seconda metà  degli anni '30 - modifiche dell'Aula successive al 9 maggio 1936
Aula
Aula
L'aula provvisoria n. 1 della Camera
L'aula provvisoria n. 1 della Camera
L'aula dal banco della Presidenza
L'aula dal banco della Presidenza
Aula
Aula
Aula
Aula
Aula attuale
Aula attuale
Aula attuale
Aula attuale
L'aula provvisoria n. 1 della Camera
L'aula provvisoria n. 1 della Camera
Aula
Aula
Camera dei Fasci e delle Corporazioni. Il Re inaugura la Legislatura
Camera dei Fasci e delle Corporazioni. Il Re inaugura la Legislatura
Seduta Assemblea Costituente
Seduta Assemblea Costituente
Velario
Velario
Aula
Aula
Banco delle votazioni in Aula
Banco delle votazioni in Aula
Aula
Aula
L'aula di Montecitorio, detta Comotto (Foto dipinta o acquerellata)
L'aula di Montecitorio, detta Comotto (Foto dipinta o acquerellata)
Il grande fregio di Aristide Sartorio collocato intorno alla cupola della nuova aula del Parlamento
Il grande fregio di Aristide Sartorio collocato intorno alla cupola della nuova aula del Parlamento
Aula
Aula
Camera dei Fasci e delle Corporazioni, prospettiva dell'Aula
Camera dei Fasci e delle Corporazioni, prospettiva dell'Aula
L'aula provvisoria n. 1 della Camera
L'aula provvisoria n. 1 della Camera
Architettura d'Archivio