Archivio storico della Camera dei Deputati

Vai all'home page del sito web Archivio storico della Camera dei Deputati

Disegni e proposte di legge e incarti delle commissioni (1848-1943)

Legislatura XXX - I della Camera dei fasci e delle Corporazioni
1939 marzo 23 - 1943 agosto 02

64 volumi

Storia istituzionale

La Camera dei fasci e delle corporazioni fu istituita con la legge n. 129 del 1939 (cfr. ddl n. 2655, Legislatura XIX, Sessione unica); in particolare si citano qui di seguito gli articoli relativi all'approvazione delle proposte e dei disegni di legge:
art. 15. I disegni di legge di carattere costituzionale, [...]; quelli indicati nell'ultimo comma dell'art. 1 della legge 31 gennaio 1926-iv, n. 100; le deleghe legislative di carattere generale, i progetti di bilancio ed i rendiconti consuntivi dello Stato e delle aziende autonome di Stato e degli enti amministrativi di qualsiasi natura, di importanza nazionale, sovvenuti direttamente o indirettamente dal bilancio dello Stato, sono discussi e votati dalla Camera dei fasci e delle corporazioni e del Senato del regno nelle rispettive assemblee plenarie, su relazione delle rispettive commissioni competenti.
Sono anche discussi nella forma indicata nel precedente comma i disegni di legge per i quali il governo chieda tale forma di discussione, ovvero essa sia proposta dalle rispettive assemblee plenarie o dalle commissioni e sia autorizzata dal duce del fascismo, capo del governo.
Le votazioni hanno sempre luogo in modo palese.
art. 16. I disegni di legge non considerati nel precedente art. 15 sono deferiti all'esame esclusivo delle commissioni legislative della Camera dei fasci e delle corporazioni e del Senato del regno.
I disegni di legge approvati sono trasmessi dall'una all'altra assemblea per il tramite delle rispettive presidenze.
Entro un mese dalla presentazione di ciascun disegno di legge, termine prorogabile dal duce del fascismo, capo del governo, il testo discusso e approvato dalle commissioni legislative della Camera dei fasci e delle corporazioni e del Senato è trasmesso al duce del fascismo, capo del governo, il quale dispone che esso sia sottoposto alla sanzione del sovrano e promulgato nei modi ordinari, stabiliti per le leggi.
Nelle premesse deve essere indicata l'avvenuta approvazione da parte delle commissioni legislative della Camera e del Senato.
Le norme così emanate hanno forza di legge a tutti gli effetti [...]".
Lo schema di Regolamento della costituenda Camera dei fasci fu presentato da Giacomo Acerbo, relatore della Commissione del Regolamento presieduta da Costanzo Ciano, il 13 dicembre 1938 e approvato per acclamazione il 14, lo stesso giorno in cui fu approvato il ddl relativo all'istituzione della Camera dei fasci e delle corporazioni.


Descrizione del contenuto

La Legislatura si svolge in un'unica sessione e comprende disegni di legge 'Esaminati' e 'Documenti'. Le proposte d'iniziativa parlamentare, nelle precedenti legislature raccolte separatamente, furono comprese e raccolte nella sottoserie 'Esaminati' assieme ai disegni di legge governativi.


Note

Per i criteri archivistici adottati in fase di schedatura si rinvia alle schede di livello per ogni 'gruppo di unità' (Esaminati, Documenti).


Archivi fotografici

Gli ambienti di lavoro
Studio del Presidente
Studio del Presidente
La sala della Lupa
La sala della Lupa
La sala della Lupa
La sala della Lupa
La sala Gialla
La sala Gialla
La sala della Regina
La sala della Regina
Salone di lettura al I piano del vecchio palazzo
Salone di lettura al I piano del vecchio palazzo
Aula di Commissione
Aula di Commissione
La Biblioteca
La Biblioteca
Biblioteca
Biblioteca
La sala della Regina
La sala della Regina
Sala adiacente corridoio dei busti lato destro - Anticamera del Vicepresidente
Sala adiacente corridoio dei busti lato destro - Anticamera del Vicepresidente
Biblioteca del Presidente
Biblioteca del Presidente
Sala di scrittura - attuale sala stampa
Sala di scrittura - attuale sala stampa
Anni '60 - Sala adiacente corridoio dei busti lato sinistro - Anticamera del Vicepresidente
Anni '60 - Sala adiacente corridoio dei busti lato sinistro - Anticamera del Vicepresidente
Biblioteca
Biblioteca
Stanza con foto dei Presidenti della Camera - anticamera prima del cavalcavia
Stanza con foto dei Presidenti della Camera - anticamera prima del cavalcavia
La sala della Lupa
La sala della Lupa
Camera dei deputati. Impianti di riscaldamento
Camera dei deputati. Impianti di riscaldamento
Biblioteca (attuale corridoio delle Commissioni)
Biblioteca (attuale corridoio delle Commissioni)
Interno nuovo palazzo - Cancelletto dell'ascensore dei Ministri
Interno nuovo palazzo - Cancelletto dell'ascensore dei Ministri
La sala Gialla
La sala Gialla
Biblioteca (attuale sala del Mappamondo)
Biblioteca (attuale sala del Mappamondo)
Impiantistica: caldaie dell'officina di riscaldamento
Impiantistica: caldaie dell'officina di riscaldamento
Sala di lettura
Sala di lettura
Impianto di posta pneumatica
Impianto di posta pneumatica
Architettura d'Archivio
Archivio digitale
Pio La Torre