Archivio storico della Camera dei Deputati

Vai all'home page del sito web Archivio storico della Camera dei Deputati

Commissioni parlamentari d'inchiesta

Commissione d'inchiesta sul brigantaggio
29.11.1862 - 23.07.1863
faldoni-buste 2
42

Storia istituzionale

Le origini di questa Commissione risalgono alla discussione avvenuta nella tornata del 28 novembre 1862, allorché il Presidente Tecchio ricordò che il Presidente del Consiglio aveva ricevuto "un'estesa relazione del generale La Marmora in proposito su tutto ciò che riguarda il brigantaggio e i mezzi per vincerlo; che egli intendeva di depositare quella relazione sul banco della Presidenza ed a disposizione della Camera; che anzi faceva istanza perché la Camera volesse nominare una Commissione che esaminasse quella relazione, e quindi si facesse luogo ad apposita discussione in Comitato segreto".
Nella tornata del 15 dicembre il deputato Antonio Mosca presentò la relazione sul rapporto del generale La Marmora e la Camera deliberò di occuparsene in comitato segreto. Nella successiva tornata del 17 dicembre il Presidente annunziò la delibera della seduta segreta del 16 dicembre circa la nomina di una Commissione d'inchiesta sul brigantaggio composta di nove membri ed invitò alla votazione. Dopo una dichiarazione del Ministro per l'interno Ubaldino Peruzzi, in merito alla nomina ed alle attribuzioni della Commissione d'inchiesta, seguirono alcune proposte e osservazioni sull'ordine della discussione finché si giunse, tra la seconda tornata del 17 dicembre e quella successiva del 18, grazie ad una seconda votazione, alla nomina della "giunta sul brigantaggio" costituita, dopo le dimissioni di Giuseppe Finzi e poi di Bettino Ricasoli, da Aurelio Saffi, Giuseppe Sirtori (Presidente), Romeo Stefano Castagnola, Antonio Ciccone, Achille Argentino, Giuseppe Massari, Donato Moretti e Antonio Mosca.
I lavori, iniziati subito, approdarono ad un progetto di legge che fu presentato alla Camera nella tornata del 1° giugno 1863 (cfr. CD, Atti parlamentari, leg. VIII, sess. II, doc. n. 58).
La scarsa documentazione residua dell'archivio originario della Commissione data dal 15 gennaio 1862 al 23 luglio 1863.
In effetti il ricordato rapporto La Marmora del 29 novembre 1862 era stato preceduto e motivato da relazioni e istanze indirizzate da alcuni municipi e prefetture al Ministro dell'interno e ai generali Teobaldo Franzini e Alfonso La Marmora sui guasti provocati dalla piaga del brigantaggio e sulla richiesta di alcuni rimedi, ad esempio la richiesta del dislocamento di nuovi distaccamenti della Guardia nazionale. (cfr. Inventario b. 2, fasc. 8 e b. 3, fasc. 42)


Descrizione del contenuto

L'archivio originario della Commissione ha subito gravi perdite documentarie tra le quali spiccano quelle della "relazione Massari", letta nel comitato segreto del 3-4 maggio 1863. (doc. n. 58-B), dei verbali delle sedute della Commissione dal 19 dicembre 1862 al 1° maggio 1863, dei verbali dei "comitati segreti" dell'Assemblea.
I documenti dell'archivio della Commissione a noi pervenuti, ritrovati dal funzionario parlamentare Franco Molfese e dal medesimo "riordinati e classificati secondo le autorità di emanazione" sono stati oggetto di un successivo intervento nel corso del quale si è proceduto ad una analisi accurata della documentazione nel suo insieme ricostituendo, ove possibile, i fascicoli originari i cui documenti erano stati separati e schedati individualmente.
La schedatura analitica del materiale ha permesso l'individuazione della tipologia dei documenti e il riordinamento del materiale in sei serie documentarie organiche:

Deposizioni. Questa serie contiene i verbali delle deposizioni fornite da alte autorità civili e militari circa le cause e le misure da prendere contro il brigantaggio, raccolte dalla Commissione d'inchiesta in diverse località dell'Italia meridionale tra il gennaio e il marzo 1863;

Indirizzi, esposti, proposte, istanze, memoriali, inviati alla Commissione d'inchiesta da alcuni comuni o da privati per denunziare i danni o avanzare istanza per interventi d'urgenza contro il brigantaggio;

Adunanze della Commissione. Questa serie contiene un promemoria anonimo e non datato, forse redatto dal segretario della Commissione, e le minute dei verbali di alcune adunanze della medesima;

Stati e specchi sul brigantaggio, rapporti, quadri e stati numerici e normativi dei briganti, dei conniventi, stati dei danneggiati del brigantaggio, dei briganti detenuti, documenti concernenti procedimenti penali per brigantaggio trasmessi dalle prefetture o procure generali del Re alla Commissione d'inchiesta. Si tratta di statistiche importanti perché schematizzano il fenomeno "brigantaggio" sotto l'aspetto quantitativo oltre che qualitativo;

Documentazione diversa costituita da rapporti, stati numerici della forza, circolari, relazioni quindicinali, proposte trasmessi alla Commissione dal corpo dei Carabinieri Reali;

Rapporti, istanze, stati numerici delle forze attive e sedentarie, quadri numerici dei briganti morti e feriti ecc., inviati alla Commissione dai comandi militari.


Strumenti di ricerca

Inventario a cura di Carla Nardi


Bibliografia
  • F. Molfese, Storia del brigantaggio dopo l'unità, Milano 1966, p. 348.


Pubblicazioni correlate
  • Commissioni parlamentari di inchiesta della Camera regia (1862-1874)
    Roma, 1994, pp. XXXII-88
  • Commissioni parlamentari di inchiesta della Camera regia (1893-1923)
    Roma, 1999, pp. XI-360

Archivi fotografici

L'aula
L'aula di Montecitorio, detta Comotto (Foto dipinta o acquerellata)
L'aula di Montecitorio, detta Comotto (Foto dipinta o acquerellata)
Aula attuale
Aula attuale
Particolare del fregio al disopra delle tribune nell'aula Basile, inaugurata nel 1918
Particolare del fregio al disopra delle tribune nell'aula Basile, inaugurata nel 1918
Aula
Aula
Aula attuale
Aula attuale
Aula
Aula
Camera dei Fasci e delle Corporazioni, prospettiva dell'Aula
Camera dei Fasci e delle Corporazioni, prospettiva dell'Aula
Aula attuale
Aula attuale
Seduta Assemblea Costituente
Seduta Assemblea Costituente
Aula
Aula
Aula
Aula
L'aula provvisoria n. 1 della Camera
L'aula provvisoria n. 1 della Camera
Il grande fregio di Aristide Sartorio collocato intorno alla cupola della nuova aula del Parlamento
Il grande fregio di Aristide Sartorio collocato intorno alla cupola della nuova aula del Parlamento
Banco delle votazioni in Aula
Banco delle votazioni in Aula
Aula
Aula
Seconda metà  degli anni '30 - modifiche dell'Aula successive al 9 maggio 1936
Seconda metà  degli anni '30 - modifiche dell'Aula successive al 9 maggio 1936
Armature metalliche di copertura dell'Aula
Armature metalliche di copertura dell'Aula
Aula
Aula
L'aula provvisoria n. 1 della Camera
L'aula provvisoria n. 1 della Camera
Pulizie in Aula
Pulizie in Aula
Velario
Velario
L'aula provvisoria n. 1 della Camera
L'aula provvisoria n. 1 della Camera
Aula
Aula
Camera dei Fasci e delle Corporazioni. Il Re inaugura la Legislatura
Camera dei Fasci e delle Corporazioni. Il Re inaugura la Legislatura
L'aula dal banco della Presidenza
L'aula dal banco della Presidenza
Architettura d'Archivio