Archivio storico della Camera dei Deputati

Vai all'home page del sito web Archivio storico della Camera dei Deputati

Commissioni parlamentari d'inchiesta

Commissione d'inchiesta sulla Marina
27.03.1904 - 19.12.1906
faldoni-buste 37
36

Storia istituzionale

La legge 27 marzo 1904, n. 139 istituì una Commissione d'inchiesta con l'incarico di indagare sull'organizzazione e sull'amministrazione della Regia Marina (1), composta da 17 membri, di cui 12 di nomina parlamentare e di 5 di nomina governativa (2).
Commissario relatore fu l'on. Leopoldo Franchetti, già promotore in sede parlamentare di una proposta di legge sulla Marina militare, che era stata ricusata dalla Camera dei deputati nella seduta del 10 giugno 1903 (3).
Successive pubbliche denunce di gravi irregolarità amministrative avevano imposto, pochi mesi dopo, l'emanazione del r.d. 30 settembre 1903, n. 393, per l'istituzione di una Commissione governativa che avrebbe dovuto indagare sull'amministrazione della Marina. Anche questa volta il provvedimento non era giunto a buon fine, la Commissione si era dimessa e non era stata sostituita.
La nuova legge, proposta ancora d'iniziativa dell'on. Franchetti in data 5 dicembre 1903, fu finalmente discussa e approvata (4). I lavoro dovevano essere svolti nell'arco di un anno, ma il termine fu prorogato una prima volta con legge 1ø giugno 1905, n. 224, e una seconda volta con provvedimento del 22 dicembre 1905, n. 589.
Una relazione preliminare venne inviata al Parlamento (5) allo scadere del primo mandato della Commissione, allo scopo di fornire informazioni utili alla discussione allora in corso alla Camera sul disegno di legge per maggiori assegnamenti alla Marina militare.
Nel maggio 1906 venne pubblicata la Relazione generale, cui seguì pochi mesi dopo la pubblicazione degli altri volumi di Relazioni speciali (2 voll.), Interrogatori, Documenti (6).
La discussione sui risultati dell'inchiesta ebbe inizio alla Camera il 28 giugno 1906 e si concluse il 4 luglio (7) con un ordine del giorno, accettato dal governo, di fiducia nella regia Marina. Nella medesima seduta fu deciso, su proposta di Giolitti, allora presidente del Consiglio e ministro dell'interno, che la Commissione operasse la cernita dei documenti riservati e ne curasse la consegna all'archivio della Camera.

________________________
(1) Le motivazioni che furono alla base dell'inchiesta possono leggersi nell'intervento alla Camera del deputato Bracci nella tornata del 25 febbraio 1904, II Sessione: "Il fatto è che il Paese, dal 1860 ad oggi, ha dato alla Marina la somma complessiva di circa tre miliardi. E nonostante questo sacrifizio enorme, l'Italia, se per un momento occupò il terzo posto tra le nazioni di maggiore potenzialità marinara, è discesa poi gradatamente fino al settimo o all'ottavo.
Noi non possiamo essere davvero orgogliosi di un simile risultato; e saremmo ostinati e ciechi se una buona volta non ponessimo il problema nei suoi veri termini: o spendere meno, o spendere meglio... Dunque, spendere meglio: dunque la inchiesta sincera, ampia, che c'istruisca sugli errori passati, se errori vi furono, che ci rischiari la via da percorrersi per l'avvenire".


(2) I membri di nomina parlamentare erano: Girolamo Giusso, presidente; Quirino Onofri e Luigi Cagnetta, segretari; Antonio Baldissera; Giacomo Sani, poi sostituito da Carlo Borgatta; Donato Di Marzo; Giuseppe Mirri; Abele Damiani, poi sostituito da Rinaldo Taverna; Giuseppe Bracci-Testasecca; Felice Chiapusso; Fausto Massimini; Leopoldo Franchetti, commissario relatore. Di nomina governativa erano: Giuseppe Manfredi e Oronzo Quarta, procuratori generali di Cassazione; Enrico Martuscelli, consigliere della Corte dei conti; Emilio Melani, ragionere dello Stato. Segretario generale fu Ernesto D'Agostino, referendario del Consiglio di Stato.


(3) Atti Parlamentari, Camera dei deputati, Legislatura XXI, 2ø Sessione, Discussioni, tornate del 9 e 10 giugno 1903.


(4) Atti Parlamentari, Camera dei deputati, Legislatura XXI, 2ø Sessione, Documenti, disegni di legge e relazioni, n. 435-A.


(5) L'amministrazione della Marina fu considerata dall'inchiesta "sotto i suoi tre aspetti essenziali: l'organismo militare, l'azienda industriale, le funzioni amministrative e contabili" (cfr. Commissione d'inchiesta..., Relazione generale, vol. I, Roma, tip. naz. di G. Bertero E.C., 1906, p. XV).


(6) Atti parlamentari, Camera dei deputati, Legislatura XXII, 1ø Sessione, Discussioni.


(7) Elenco n. 1. Cfr. "Indici 'Inchiesta Marina Militare' (anno 1907)", d'ora in poi "Indici", pp. 17-21.


Descrizione del contenuto

Tutto il materiale documentario fu consegnato il 10 gennaio 1907, dopo essere stato riordinato e condizionato in un fascicolo di documenti e testimonianze, giudicate riservate, e in 63 volumi contenenti la corrispondenza, i verbali degli interrogatori e delle adunanze della Commissione, gli atti del Comitato incaricato della visita agli arsenali militari e le carte della precedente Commissione d'inchiesta nominata con decreto reale.
La documentazione venne allora organizzata per materie secondo 42 titoli, ciascuno dei quali costituito da uno o più volumi e corredato da elenchi analitici. Il complesso delle materie individuate costituisce una sorta di titolario. In alcuni casi tali materie raccolgono la corrispondenza e la documentazione acquisita relativa agli specifici settori su cui fu condotta l'indagine (ad esempio "18. I cannoni", "19: Il servizio del carbone", "23. Operai", "24. Costruzioni navali", eccetera); altri titoli comprendono invece le particolari tipologie di documenti prodotti nel corso dei lavori (così "1. Questionario", "2. Interrogatori", "6. Ricorsi pervenuti alla Commissione", ecc.).
Non tutta la documentazione trasmessa alla Camera dei deputati è stata rinvenuta in occasione dell'intervento del riordinamento. Mancano in particolare il secondo volume degli interrogatori, i verbali della Commissione indicati con il numero 40 e le carte relative alle materie: 12. Corpo Reali Equipaggi; 13. Gli stabilimenti marittimi; 14. I consessi consultivi; 15. Gli ordinamenti generali; 29. Atti e documenti vari presentati al Comitato alla Spezia; 41. Corrispondenza della stessa Commissione. Le relazioni a stampa, indicate con il numero 42, si conservano nella biblioteca della Camera dei deputati. Nei casi in cui i documenti mancano perché furono restituiti al Ministero della Marina si è sempre provveduto a segnalarne l'assenza nell'inventario. Si sono invece rintracciati documenti, in scarsa quantità, che non sembrano appartenere a nessuna delle categorie previste e che sono stati raccolti in una piccola appendice.
L'intervento di riordinamento è consistito nel risistemare il materiale documentario secondo l'ordine che la Commissione decise di seguire al momento della consegna delle carte all'archivio della Camera. In fase di riordinamento si è rinvenuta sui documenti in arrivo l'indicazione di una classificazione per "posizioni". Si tratta, tuttavia, di tracce del tutto insufficienti non solo a riprodurre l'ordine originario delle carte, ma anche a ricostruire il titolario di cui la Commissione fece forse uso durante la sua attività.
Data la presenza di elenchi piuttosto dettagliati - in alcuni casi la descrizione riguarda i singoli documenti - si è ritenuto opportuno, in sede di inventariazione, limitare le indicazioni ad alcuni elementi essenziali: il titolo, le date (che talvolta integrano gli elenchi), la descrizione sintetica di gruppi di documenti omogenei nell'ambito di ciascun volume e il rinvio, in nota a ciascun titolo, alle pagine dell'Indice che contengono i rispettivi elenchi.
Si sono sempre riportati i destinatari e i mittenti del carteggio e gli autori dei documenti.
L'archivio è pertanto strutturato secondo il seguente schema:
- 1. Questionario
- 2. Interrogatori
- 3. Amministrazione dei fondi di cassa delle navi da guerra
- 4. Reati riguardanti la Regia Marina
- 5. Ispezioni ed inchieste eseguite alle amministrazioni militari dipendenti dal Ministero della Marina
- 6. Ricorsi pervenuti alla Commissione
- 7. Anonimi
- 8. Cause civili trattate dalle regie avvocature erariali
- 9. Relazioni di singoli commissari e di ufficiali di Marina
- 10. Trasformazione della regia nave "Italia"
- 11. Il personale navigante e combattente e il Naviglio
- 12. Corpo Reali Equipaggi
- 13. Gli stabilimenti marittimi
- 14. I consessi consuntivi
- 15. Gli ordinamenti generali
- 16. I contratti
- 17. Le corazze
- 18. I cannoni
- 19. I proiettili
- 20. Il servizio del carbone
- 21. Il servizio viveri
- 22. Ordinamento della contabilità nell'amministrazione della Marina. Uffici di controllo
- 23. Operai
- 24. Costruzioni navali
- 25. Preventivi di materiali e riassunti delle spese fatte da uffici dell'amministrazione della Marina. Libro di nomenclatura dei materiali
- 26. Alloggi adibiti a funzionari della Regia marina
- 27. Analisi di due campioni di olio di oliva
- 28. Regia Accademia navale di Livorno
- 29. Atti e documenti vari presentati al Comitato alla Spezia
- 30. Documenti riservatissimi
- 31. Verbali della Commissione d'inchiesta
- 32. Corrispondenza della Commissione
- 33. Verbali delle visite agli arsenali di Spezia e Maddalena
- 34. Verbali delle visite agli arsenali di Napoli e Castellammare
- 35. Verbali della visita all'Arsenale di Taranto
- 36. Verbale della visita all'Arsenale di Venezia
- 37. Verbali relativi ai contratti negli uffici nell'Arsenale di Spezia
- 38. Rapporti del Comitato
- 39. Corrispondenza del Comitato
- 40. Verbali della Regia Commissione d'inchiesta sulla Marina
- 41. Corrispondenza della stessa Commissione
- 42. Relazioni a stampa pubblicate dalla Commissione. Relazione preliminare.


Strumenti di ricerca

A cura di Lia Bonella, Manuela Cacioli, Gigliola Fioravanti, Maria Guercio. Anna Lia Bonella ha curato il riordinamento e l'inventariazione dei titoli 1-11, Manuela Cacioli dei titoli 16-21, Gigliola Fioravanti dei titoli 22-27, Maria Guercio dei titoli 28-39.


Pubblicazioni correlate
  • Commissioni parlamentari di inchiesta della Camera regia (1862-1874)
    Roma, 1994, pp. XXXII-88
  • Commissioni parlamentari di inchiesta della Camera regia (1893-1923)
    Roma, 1999, pp. XI-360

Archivi fotografici

Gli ambienti di lavoro
La sala della Lupa
La sala della Lupa
Impiantistica: caldaie dell'officina di riscaldamento
Impiantistica: caldaie dell'officina di riscaldamento
Sala adiacente corridoio dei busti lato destro - Anticamera del Vicepresidente
Sala adiacente corridoio dei busti lato destro - Anticamera del Vicepresidente
Biblioteca
Biblioteca
La Biblioteca
La Biblioteca
Stanza con foto dei Presidenti della Camera - anticamera prima del cavalcavia
Stanza con foto dei Presidenti della Camera - anticamera prima del cavalcavia
Impianto di posta pneumatica
Impianto di posta pneumatica
Biblioteca (attuale sala del Mappamondo)
Biblioteca (attuale sala del Mappamondo)
La sala della Lupa
La sala della Lupa
Studio del Presidente
Studio del Presidente
Sala di lettura
Sala di lettura
Salone di lettura al I piano del vecchio palazzo
Salone di lettura al I piano del vecchio palazzo
Aula di Commissione
Aula di Commissione
La sala Gialla
La sala Gialla
La sala della Lupa
La sala della Lupa
Biblioteca del Presidente
Biblioteca del Presidente
Camera dei deputati. Impianti di riscaldamento
Camera dei deputati. Impianti di riscaldamento
Interno nuovo palazzo - Cancelletto dell'ascensore dei Ministri
Interno nuovo palazzo - Cancelletto dell'ascensore dei Ministri
Biblioteca (attuale corridoio delle Commissioni)
Biblioteca (attuale corridoio delle Commissioni)
La sala della Regina
La sala della Regina
La sala Gialla
La sala Gialla
La sala della Regina
La sala della Regina
Sala di scrittura - attuale sala stampa
Sala di scrittura - attuale sala stampa
Biblioteca
Biblioteca
Anni '60 - Sala adiacente corridoio dei busti lato sinistro - Anticamera del Vicepresidente
Anni '60 - Sala adiacente corridoio dei busti lato sinistro - Anticamera del Vicepresidente
Architettura d'Archivio