Archivio Giovanni Alliata di Montereale (1923 - 1994)

L'archivio, donato all'Archivio storico della Camera dei deputati nel 1995, riflette la complessità della vita e delle attività del principe Giovanni Alliata di Montereale, personalità di rilievo nel panorama politico italiano a partire dal secondo dopoguerra e fino al suo decesso, avvenuto nel 1994.
La documentazione conservata nel fondo testimonia, soprattutto, l'esperienza di Alliata quale membro della Camera dei deputati nel corso delle prime tre legislature repubblicane, il suo ruolo nell'ambito monarchico e massonico, quello di fondatore o sostenitore di associazioni culturali (in particolare l'Accademia del Mediterraneo), nobiliari e cavalleresche e, ancora, l'attività di pubblicista, svolta specie come direttore di periodici e di agenzie di informazione, nonché quella di scrittore.

La tipologia documentaria è costituita in prevalenza da corrispondenza di natura personale, familiare, istituzionale, politica, professionale e amministrativa; discorsi e interventi politici, sia in forma manoscritta che a stampa; atti costitutivi e statuti, in bozza, in minuta e in copia conforme, primariamente di partiti e movimenti politici e di associazioni culturali, nobiliari e cavalleresche; atti giudiziari, in copia conforme e in fotocopia.
Sono presenti inoltre quattro schedari, costituiti da oltre 2.400 schede nominative collegate all'attività politica, all'Accademia del Mediterraneo e all'Associazione Legione garibaldina; raccolte di materiale a stampa, formate da monografie, opuscoli, periodici e ritagli stampa; infine raccolte di materiale fotografico, composte da negativi e positivi, in bianco e nero e a colori e di vari formati, rappresentanti momenti ed eventi privati, familiari e pubblici.

bb. 135 - Inventario analitico (2007)

Fondo Giovanni Alliata di Montereale

2 immagini
1923 - 1994 con docc. dal 1843

135 buste