Commissione parlamentare d'inchiesta sugli eventi del giugno-luglio 1964 (SIFAR)

Istituita con legge 31 marzo 1969, n. 93, successivamente prorogata con legge 1 agosto 1969, n. 472; 24 dicembre 1969, n. 979; 20 luglio 1970 n. 570 e 10 novembre 1970 n. 853, la Commissione, composta di nove senatori e nove deputati e presieduta dall'on. Giuseppe Alessi, aveva lo scopo di "accertare (...) le iniziative prese e le misure adottate nell'ambito degli organi competenti in materia di tutela dell'ordine pubblico e della sicurezza in relazione agli eventi del giugno e del luglio 1964", formulando proposte in ordine al migliore ordinamento di tali organi, ed esaminando "quali iniziative e misure debbano considerarsi in contrasto con le disposizioni vigenti e gli ordinamenti costituiti", il tutto "ai fini di una ordinata ed efficiente difesa della sicurezza esterna ed interna conforme all'ordinamento democratico dello Stato".
La Commissione chiuse i propri lavori il 15 dicembre 1970 con la presentazione di una relazione di maggioranza e di quattro relazioni di minoranza. L'archivio della Commissione fu poi versato in un unico fondo segreto.
Tuttavia, la maggior parte dei documenti è stata declassificata e successivamente pubblicata dalla Commissione parlamentare d'inchiesta sulle stragi e terrorismo presieduta dal senatore Gualtieri (Doc. XXIII, n. 25, voll. 1-5)

bb. 36, pacchi 15, reg. 1, vol. 1 - Inventario sommario

Carrello dei documenti

... caricamento in corso